Skip to main content
Cosa fare se l'iPhone o l'iPad non si accende o è bloccato

Cosa fare se l’iPhone o l’iPad non si accende o è bloccato

A volte capita che i dispositivi Apple vadano in tilt, si spengano e non si accendano più nonostante i ripetuti tentativi.

Niente panico, potrebbe non essere nulla di grave!

La stessa Apple ha messo a disposizione online nel proprio sito una breve guida con dei consigli da ‘primo soccorso’ per provare a riaccendere il dispositivo.

Prima di disperarsi e temere di aver perso tutti i dati per sempre, fate un respiro e seguite questi semplici passaggi che potrebbero far tornare in vita il vostro iPhone o iPad in un attimo.

I 3 consigli di Apple per far tornare in funzione il dispositivo spento o bloccato

Questi metodi funzionano nella maggior parte dei casi quando il dispositivo:

  • Si è spento all’improvviso e non si accende più;
  • La schermata è nera;
  • Il dispositivo è bloccato;
  • Non risponde al tocco;
  • Si blocca l’accensione.

Questi sono i principali incidenti che possono capitare e che sono facilmente risolvibili senza l’intervento di un tecnico e senza la necessità di ripristinare ai dati di fabbrica.

1) Caricare la batteriaiphone non si accende caricare batteria

La prima cosa da fare è accertarsi che non sia un problema di carica collegando il dispositivo all’alimentatore.

Dopo un paio di minuti che sarà in carica dovrebbe accendersi e mostrare l’immagine della batteria.

Se così non fosse, lasciatelo in carica un’ora al massimo: se ancora non mostra segni di vita o esce la schermata in cui richiede di essere connesso ad un alimentatore provate ad utilizzare un cavo USB diverso per verificare che il primo non fosse danneggiato.

In caso non cambiasse ancora nulla, procedere con il prossimo passaggio.

2) Forzare il riavvio del dispositivoriavvio forzato iphone bloccato o spento

Se la schermata è ancora nera o nel caso fosse semplicemente bloccato lo schermo si può provare a forzare il riavvio.

Questa soluzione va utilizzata solo in casi estremi in cui non c’è nulla da fare poiché il dispositivo non risponde ad alcun comando.

Ecco come procedere in base al modello:

  • Su iPhone X, iPhone 8 o iPhone 8 Plus: premi e rilascia rapidamente il tasto Volume su. Premi e rilascia rapidamente il tasto Volume giù. Successivamente, tieni premuto il tasto laterale fino a che non visualizzi il logo Apple.
  • Su iPhone 7 o iPhone 7 Plus: tieni premuti contemporaneamente i tasti laterale e quello per abbassare il volume per almeno 10 secondi, finché non visualizzi il logo Apple.
  • Su iPhone 6s e modelli precedenti, iPad o iPod touch: tieni premuti contemporaneamente i tasti Home e superiore (o laterale) per almeno 10 secondi, finché non visualizzi il logo Apple.

3) Connettere l’iPhone ad iTunes nel computeriphone spento modalità recupero itunes

Assicuratevi di utilizzare l’ultima versione aggiornata di iTunes.

Se l’iPhone o l’iPad sono accesi, ma bloccati, iTunes li riconoscerà e provvederà a correggere gli errori o installare eventuali aggiornamenti mancanti.

Se invece il dispositivo è ancora spento seguire questi passaggi (questo metodo è utile soprattutto quando durante l’avvio il dispositivo si blocca dopo aver visualizzato il logo Apple oppure esce una schermata rossa o blu):

  • Collegare il dispositivo e forzare il riavvio (come al punto 2) mentre è connesso;
  • Non rilasciare i pulsanti quando vedi il logo, bensì finché non appare la schermata della modalità di recupero;
  • Apparirà una finestra in cui scegliere se aggiornare o ripristinare: scegliete AGGIORNA ed iTunes aggiornerà il dispositivo senza cancellare nulla. Attenzione a non premere ‘ripristina’ altrimenti perderete tutto.

Questo metodo è utile anche nel caso l’iPhone fosse acceso, ma bloccato.

 

Questi passaggi non hanno funzionato?

Se avete svolto i passaggi elencati in precedenza, ma non hanno prodotto alcun risultato ed il vostro dispositivo è ancora spento, il consiglio è di rivolgervi ad un tecnico specializzato e chiedere assistenza.

L’intervento di qualcuno di esperto è l’ideale in queste situazioni, soprattutto per non peggiorare la situazione o provocare danni maggiori al vostro iPhone o iPad.

L’ultima spiaggia potrebbe essere il ripristino del dispositivo, processo che elimina ogni dato e riporta alle impostazioni di fabbrica.

Prima di effettuarlo assicuratevi di aver provato tutte le alternative e in particolare, di aver messo al sicuro tutti i vostri dati in passato.

I dati archiviati attraverso i backup e quelli salvati in cloud saranno recuperabili dopo il ripristino, gli altri purtroppo no.

 

Se non vi fidate a svolgere questo passaggio da soli, rivolgetevi ad iCrash, sapremo come aiutarvi, faremo il possibile per recuperare i vostri dati e far tornare il dispositivo al corretto funzionamento.

 


Condividi l'articolo: