Skip to main content
consigli pulizia smartphone android lento

5 consigli per velocizzare il vostro smartphone Android

Il vostro smartphone Android è diventato lento e non è più performante come un tempo?
Si blocca spesso, ci mette molto tempo ad aprire le applicazioni e a passare da una all’altra?

Non preoccupatevi, fortunatamente il sistema Android è un sistema open source, aperto e flessibile, questa sua caratteristica lo distingue dal sistema iOS (che è invece ‘chiuso’) rendendolo adattabile e modificabile.
Ciò si traduce nella possibilità di risolvere piccoli problemi semplicemente cambiando alcune impostazioni, ovviamente, sapendo dove mettere le mani.

Vi illustriamo di seguito 5 trucchi che vi aiuteranno a velocizzare il vostro smartphone in autonomia ed in modo molto semplice, noterete subito la differenza!

5 semplici trucchi per far tornare performante il tuo smartphone

Migliorare le performance del tuo smartphone non è complicato come potreste essere portati a pensare, anzi è molto semplice e veloce; per farlo non serve essere esperti di software o elettronica, basterà seguire questa guida ed il gioco sarà fatto.

Cancellare le applicazioni inutilizzate dal sistema Android

La causa principale della lentezza di uno smartphone (ma non solo, di qualsiasi dispositivo), si può ricondurre il più delle volte alla memoria, che potrebbe essere piena o quasi.

Il segreto sta nel liberare la memoria nello spazio di archiviazione e nella memoria RAM, in questo modo si andrà ad alleggerire il sistema e di conseguenza velocizzare l’esecuzione delle operazioni.

1. Cancellare le applicazioni inutili

E’ arrivato il momento di fare le ‘pulizie di primavera’ anche nel vostro smartphone: quante App avete scaricato e mai utilizzato?

Capita spesso di installare applicazioni nel cellulare e poi dimenticarsene, o farne uso inizialmente per poi abbandonarle.
Ecco tutte quelle applicazioni inutili, ferme sul display da chissà quanto tempo, stanno silenziosamente occupando spazio prezioso e rallentando il vostro dispositivo.
Prendetevi qualche minuto per fare un check e cancellate tutto ciò che non vi serve.

Lo spazio di archiviazione può influire sulle prestazioni dello smartphone se la memoria è piena, quindi è bene assicurarsi di avere sempre una parte di memoria libera per evitare che il sistema si rallenti.

In alternativa, se le applicazioni installate sono tutte necessarie, potete espandere la memoria dello smartphone utilizzando una scheda MicroSD.

2. Fare una periodica pulizia del sistema

Ogni tanto è opportuno effettuare una pulizia del sistema di Android, poiché con l’utilizzo quotidiano dello smartphone e delle varie App, questo archivia grandi quantità di dati che restano memorizzati nel vostro dispositivo occupando memoria inutilmente.

Se avete poca dimestichezza, evitate di utilizzare i software automatici disponibili nel Play Store.

Andando direttamente nelle impostazioni relative alla memoria potrete in modo semplice cancellare la cache e fare la pulizia dell’archivio manualmente.

3. Disinstallare le App di sistema inutilizzate

Si tratta di quelle applicazioni che erano già preinstallate nel vostro smartphone prima dell’acquisto. Sono delle App standard che Android ritiene utili agli utenti, ma spesso non vengono utilizzate.

Poiché non possono essere eliminate definitivamente, basterà cancellare gli aggiornamenti installati in automatico nel tempo e disattivarne l’esecuzione in background, così da evitare che consumino la batteria oltre che la memoria.

4. Provare launcher più leggericonsigli pulizia smartphone android lento

Il launcher è un software che gestisce l’interfaccia grafica del sistema Android sullo smartphone, talvolta quello installato di serie potrebbe risultare pesante rallentando il dispositivo.

Potete trovare dei launcher più leggeri nel Play Store, sono disponibili gratuitamente ad esempio ‘Nova Launcher’ e ‘GO Launcher EX’. Vi consigliamo di partire con una versione gratis per comprenderne il funzionamento, in seguito potrete decidere di passare ad una versione migliore a pagamento.

5. Ripristinare lo smartphone

Ultima possibilità, nel caso tutti i consigli precedenti non avessero prodotto alcun miglioramento, è quella di ripristinare il dispositivo facendolo tornare come nuovo, esattamente come quando lo avevate acquistato.

Se scegliete di ripristinare il telefono, ricordatevi di effettuare prima un backup dei dati, salvare le foto in una memoria esterna, trasferire i contatti nel vostro account Google, e qualsiasi altro contenuto o informazione intendete continuare ad utilizzare in futuro (ad esempio annotatevi le credenziali delle App e dei social) in modo da assicurarvi di non perdere nulla di importante.

Quest’ultima è la soluzione più ‘scomoda’, ma sicuramente la più efficace, pur facendo grossa attenzione a non perdere alcun dato.

Se non ve la sentite di effettuare questi passaggi in autonomia, per timore di perdere dati e file, non preoccupatevi: iCrash è pronto a soccorrervi!
Portateci il vostro smartphone o tablet lenti, ve li restituiremo performanti come quando li avete acquistati ed il tutto in completa sicurezza e garanzia.


Condividi l'articolo: